Torta al cioccolato:la ricetta vegana.

 

Torta al cioccolato: la ricetta vegana. La Torta al cioccolato: la ricetta vegana. Cuciniamoli propone la versione della famosa torta al cioccolato nella versione vegana, senza glutine e senza latte.

Torta tradizionale

Torta al cioccolato: la ricetta vegana è senza latte e senza glutine. La Torta al cioccolato: la ricetta vegana  è un dolce semplice e veloce da preparare ma un dolce classico della pasticceria italiana, golosissimo a base di pochi ingredienti : uova, burro, zucchero, farina, cacao e tanto cioccolato fondente. Una torta al cioccolato morbida dentro e umida, dal cuore cremoso, che tutti adoreranno!  Si scioglie in bocca. Perfetta sia al naturale ma anche con una spolverata di zucchero a velo, oppure farcita con panna, crema, marmellata. Può essere la base perfetta per realizzare una meravigliosa torta al cioccolato decorata!

La ricetta vegana.

La Ricetta che vi propongo oggi è la rivisitazione di svariate torte che ho provato nel corso degli anni: sono partita dalla Ricetta classica della cucina italiana, inseguendo il gusto della famosa merendina kinder DELICE . Ma dopo una serie modifiche ho ottenuto, con IL GIUSTO EQUILIBRIO DEGLI INGREDIENTI, quella che con orgoglio considero la Torta perfetta! Farina senza glutine, senza latte e senza burro ma anche senza uova. Dopo tanti tentativi ho raggiunto sia per consistenza ma anche per gusto una torta al cioccolato: profumata e golosa, dalla morbidezza incredibile! Talmente soffice e morbida, friabile e buona che non si può fare a meno di mangiarla tutta!

Puoi trovare altre ricette qui

Ingredienti:

Vediamo subito gli ingredienti da utilizzare.

Per la torta:

220gdi farina senza glutine, 40g di cacao amaro 155g di acqua (questo sostituisce le uova), 250g di yogurt di soia, 200g di panna di soia montata, 190g di zucchero, 110g di margarina di soia, una bustina di lievito istantaneo.

Procedimento:

Per prima cosa montare a neve la panna e porla in frigorifero.

In una terrina mettere tutti gli ingredienti liquidi. Ottere un composto liscio.

Aggiungere le farine con il lievito ed infine la margarina a pomata.

Infarinare lo stampo.

Aggiungere la panna al composto delicatamente facendo attenzione che non si smonti.

Far cuocere in forno statico per circa 40 minuti.

E’ possibile farcire e decorare la torta in mille modi.

per una farcitura veloce consiglio 300g di panna montata con 3 cucchiai di crema di nocciole e per la copertura una ganache al cioccolato fondente con 200g di panna di soia e 150g di cioccolato fondente.

Provate a realizzare la torta ed inviatemi le vostre foto su Instagram @cuciniamoli clicca qui

BRIOSCHES RICETTA SENZA LATTE E SENZA GLUTINE

Le Brioches: la ricetta senza latte e senza glutine.


Brioches:ricetta senza latte e senza glutine. Cuciniamoli le presenta nella versione SENZA. Le brioches sono morbidissimi e soffici cornetti di pasta lievitata, a base di zucchero, uova e burro, spennellati con panna e uovo e cotti in forno dopo una lunga lievitazione.

Brioches:ricetta senza latte e senza glutine. Cuciniamoli la presenta nella versione SENZA

LA FARCITURA
Una volta pronte Brioches :ricetta senza latte e senza glutine. possono essere consumate al naturale, semplicemente spolverizzate con zucchero a velo, oppure farcite con la classica crema pasticcera sempre nella versione senza latte, crema di nocciole o marmellata.
Se avete voglia del profumo di pasticceria in casa, con questa ricetta potrete preparare delle ottime Brioches :ricetta senza latte e senza glutine., che non avranno nulla da invidiare a quelle del bar!

INGREDIENTI PER 20 BRIOCHES

Latte di soia 70 ml

Lievito di birra fresco 13 g

Farina senza glutine 550 g

Margarina di soia

2 gUova 

6Sale fino 

15 g di lievito di birra

Zucchero 100 g

Aromi

PER SPENNELLARE

Tuorli 1

PROCEDIMENTO

Per preparare le brioches, iniziate a sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido; intanto lasciate ammorbidire la margarina a temperatura ambiente. In una ciotola mescolate la farina setacciata, lo zucchero e il sale e gli aromi . Unite il lievito sciolto nel latte e impastate fino a quando l’impasto non risulterà ben amalgamato ed elastico.

Aggiungete poi le uova  e impastate per 6-8 minuti. Aggiungetela margarina ammorbidita poco per volta, avendo cura di aggiungere il successivo quando il precendente sarà stato completamente assorbito.

Mettere l’impasto a lievitare coperto con una pellicola trasparente per circa 3 ore. Trascorso questo tempo, impastate nuovamente il composto, rigirando la pasta con la mano 2-3 volte. Ripetere la lievitazione.

Quando l’impasto sarà lievitato procedere a formare delle piccole treccie, avendo accortezza di maneggiare l’impasto delicatamente e con l’aiuto delle mani unte con olio di semi.

Lasciatele lievitare ancora per 1 e 30 h circa, fino a che avranno raddoppiato il loro volume 1. Infornate le brioches in forno già caldo a 200° per 13-15 minuti, fino a che non saranno dorate in superficie.

Ecco le vostre brioches pronte per essere gustate: spolverizzatele con lo zucchero a velo o farcitele e servite!

Segui la pagina Instagram di cuciniamoli qui

Ciambella soffice alla zucca

Ciambella soffice alla zucca. 

La ciambella soffice di zucca è un dolce di zucca veloce e facile da realizzare, autunnale, perfetto per la colazione o la merenda dei piccoli ma anche dei grandi.

Non avevo mai pensato ad un dolce con la zucca, ma poi mi è venuto di fare questa ciambella soffice di zucca.

Ho sempre pensato alle torte di zucca salate o al massimo alla pumpkin pie per Halloween ma non avevo mai pensato di poter realizzare una torta soffice con la zucca.

Ho letto tante ricette e alla fine ho provato a realizzarla per tutti nella versione senza latte e senza glutine. Vi assicuro è buonissima e sofficissima. E poi a me che la zucca è conosciuta per le sue tante proprietà… non poteva certo mancare una ricetta dolce così.

Contrariamente a quanto si possa pensare, la zucca, dolcissima e gustosa, è un alimento amico delle diete povere di calorie, adatta persino ai diabetici per la scarsità in termini glucidici. Nonostante gli impieghi della zucca in cucina siano davvero numerosissimi, non dobbiamo dimenticare che la pianta – grazie alle innumerevoli proprietà benefiche – viene assai utilizzata anche in ambito erboristico, fitoterapico e cosmetico. Leggi qui altre ricette

Usi in cucina Ciambella soffice alla zucca

I semi, come abbiamo visto nel precedente articolo, possono essere mangiati previa salatura ed essiccazione (od arrostimento in forno); anche i fiori sono mangerecci, e sono squisiti fritti o, semplicemente, scottati in padella come base per frittate o pasta.

Vediamo adesso la ricetta della nostra sofficissima Ciambella soffice alla zucca. DOLCE ZUCCA

Ingredienti Ciambella soffice alla zucca. DOLCE ZUCCA

300g di zucca a crema

150g di farina senza glutine

2 uova

80 g di zucchero

30g di olio di semi

aroma mandorla e vaniglia

6g di lievito istantaneo

Procedimento:

In una terrina rompere le uova e sbatterle con lo zucchero fino ad un composto spumoso. Aggiungere prima l’olio di semi e poi la farina con il lievito. infine gli aromi.

Far cuocere in forno preriscaldato nostra sofficissima ciambella  per almeno 30 minuti. Ricordatevi sempre di fare la prova stecchino.

Per altre ricette segui su Instragram 

New York cheesecake. Senza latte e senza glutine .

La vera sfida è preparare la cheesecake senza cheese. Difficile? Cuciniamoli propone la versione senza latte e senza glutine della famosa New York cheesecake. Provare per credere.

La New York Cheesecake o semplicemente Cheesecake è un dolce freddo tipico della cucina americana; una Torta realizzata con una base di biscotti secchi e una farcia cremosa al formaggio spalmabile; prima cotta in forno, poi raffreddata in frigo e infine servita con una deliziosa glassa di frutti boscoFresca, dalla consistenza morbida e cremosa, che a tratti incontra il croccante biscottato del fondo; dal gusto aciulo ma allo stesso tempo dolce e saporito! Semplicemente pura poesia all’assaggio! Volete preparala in casa
Quantità per uno stampo da 16 – 18 cm se la volete molto alta altrimenti va bene anche uno stampo da 22 cm sacrificando l’altezza. Si possono usare anche 6 stampi da cupcake.

Segui su Instagram Cuciniamoli per altre ricette clicca qui


Ingredienti:

Per la base: 300 gr di frollini secchi senza glutine, 150 gr di margarina di soia.

Per la farcia cremosa al formaggio:

  • 500 gr di formaggio cremoso di soia
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 1 uovo
  • 150 gr di yogurt bianco di soia + 150 gr di panna liquida fresca
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia (oppure 1 bustina)

Per la glassa 
200g di cioccolato fondente

150 g di panna di soia

La vera sfida è preparare la cheesecake senza cheese. Difficile? Cuciniamoli propone la versione senza latte e senza glutine della famosa New York cheesecake. Provare per credere

https://www.instagram.com/cuciniamoli/

Le castagne tante proprietà e rimedi naturali

Le castagne tante proprietà e rimedi naturali

Sono utilizzate in tanti piatti della nostra cucina, dall’antipasto al dolce. Le castagne tante proprietà e rimedi naturali

Le castagne tante proprietà e rimedi naturali Le migliori castagne made in Italy si trovano in sei zone, dal Piemonte alla Campania.

PROPRIETÀ E BENEFICI DELLE CASTAGNE

Le castagne sono molto diffuse nell’Europa meridionale e in particolare in Italia, sia per le loro proprietà e qualità.
Dentro una buccia marrone, grande e resistente, c’è una polpa che ha straordinarie caratteristiche energetiche e nutritive.

In passato erano utilizzate come “il pane dei poveri”.

Dalla sua polpa si ricavava la farina di castagna usata per il pane e per preparare alcuni piatti.
Oggi la farina di castagna di fatto non è più diffusa come un tempo, ma l’uso delle castagne in cucina si è molto ampliato.

Infatti, con le castagne si preparano tanti piatti, dall’antipasto al dolce.

MIGLIORI CASTAGNE D’ITALIA

Le migliori castagne italiane arrivano da sei località, da Nord a Sud del Paese.

Dunque, è sempre possibile trovarle.


Per dare un’idea della ricchezza di questo frutto, che appena 100 grammi di castagne ci regalano  ferro del quale abbiamo bisogno, potassio e del magnesio. Un tesoro.
Da qui le qualità della castagna come rimedio naturale per i problemi intestinali, per rafforzare le ossa e i muscoli, per migliorare la circolazione. Leggi qui altre ricette.

EFFETTI BENEFICI DELLE CASTAGNE

A un valore nutrizionale paragonabile a quello del pane integrale.

Le castagne associano anche sali minerali importanti come fosforo e potassio, vitamine B2 e PP fondamentali per la salute dei tessuti.

Contengono una buona percentuale di fibre e acido folico, una vitamina in grado di prevenire alcune malformazioni nel feto.

Per questo motivo sono un alimento da non trascurare durante la gravidanza e soprattutto tanti carboidrati complessi che le rendono una fonte di energia per l’intero organismo.

Tuttavia, è proprio l’alta percentuale di carboidrati che rende le castagne un alimento abbastanza calorico da gustare con moderazione.

 

Segui su Instagram Cuciniamoli clicca qui

Torta versata ricotta e nutella. La ricetta senza glutine e senza latte

Torta versata ricotta e Nutella.
Se cerchi bene l’alternativa vegetale c’è sempre. E se sai usare bene gli ingredienti nessuno noterà la differenza. Tutto per tutti. Il buono senza. La torta per tutti.

Un dolce che piace a grandi e piccini.

Naturalmente senza glutine e senza latte. È possibile prepararlo anche nella versione vegana sostituendo il peso delle uova con l’acqua.

Prepariamola insieme.

Ingredienti:

  • 3 Uova (allevamento a terra)
  • 150 g Zucchero Semolato
  • qb Vaniglia Bourboun
  • qb Scorza di Limone (bio)
  • 130 ml Olio di semi di girasole
  • 200 g Yogurt di soia
  • 235 g Farina di Farro
  • 10 g Lievito per Dolci
  • pizzico Sale Fino
  • 40 ml Latte di soia

Per il ripieno

  • 250 g Ricotta a base soia
  • 60 g Zucchero a velo
  • 150 g di nutella senza latte.

Procedimento per la preparazione della torta versata ricotta e nutella:

In una terrina rompere le uova e unirle con lo zucchero. Sbattere con le frustate fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere lo yogurt, il latte e l’olio.
Infine gli aromi e il lievito.

Preparare la crema:

In una terrina unire la ricotta con lo zucchero e gli aromi. Precedentemente mettere la ricotta in un colino per almeno due ore in modo che perda tutta l’acqua.

Far riposare la crema in frigo per circa 30 minuti.

Comporre la versata.

Versare metà impasto e far cuocere per circa 15 minuti.

Versare la crema preparata in precedenza, aggiungere la nutella e coprire con la restante parte di impasto.
Cuocere per 35 m circa.

Attenzione a fare sempre prova stecchino per una cottura perfetta.

Per tante altre ricette segui su Instagram qui

Presentati (articolo di esempio)

Questo è un articolo di esempio, pubblicato originariamente come parte della Blogging University. Abbonati a uno dei nostri dieci programmi e inizia bene il tuo blog.

Oggi pubblicherai un articolo. Non preoccuparti di come appare il blog. Non preoccuparti se non gli hai ancora dato un nome o ti senti sopraffatto. Devi solo fare clic sul pulsante “Nuovo articolo” e dirci perché sei qui.

Perché lo fai?

  • Perché darà un nuovo contesto ai lettori. Di cosa vuoi parlare? Perché dovrebbero leggere il tuo blog?
  • Perché ti aiuterà a focalizzare le idee e cosa ti piacerebbe realizzare con il tuo blog.

L’articolo può essere breve o lungo, un’introduzione personale alla tua vita o una dichiarazione d’intenti tipica da blog, un manifesto per il futuro o un semplice schema dei tipi di cose che speri di pubblicare.

Per aiutarti a iniziare, ecco alcune domande:

  • Perché stai scrivendo su un blog pubblico, invece di tenere un diario personale?
  • Di quali argomenti pensi che scriverai?
  • Con chi ti piacerebbe connetterti tramite il blog?
  • Se il blog avrà successo nel corso del prossimo anno, quale scopo speri avrai raggiunto?

Non sei incatenato a nessuna di queste cose: uno degli aspetti meravigliosi dei blog è il modo in cui si evolvono costantemente a mano a mano che impariamo, cresciamo e interagiamo con gli altri, ma è bene sapere dove e perché hai iniziato e formulare i tuoi obiettivi potrebbe ispirarti qualche altro articolo.

Non riesci a pensare a come iniziare? Scrivi la prima cosa che ti viene in mente. Anne Lamott, autrice di un libro che amiamo sullo scrivere, dice che devi darti il permesso di scrivere una “prima bozza scadente”. Anne fa esattamente il punto: inizia a scrivere e preoccupati di modificarlo solo in un secondo momento.

Quando sei pronto per pubblicare, assegna al tuo articolo da tre a cinque tag che descrivano il focus del tuo blog: scrivere, fotografia, fiction, genitorialità, cibo, automobili, film, sport, qualsiasi cosa. I tag aiuteranno le persone che si interessano di questi argomenti a trovarti nel Lettore. Assicurati che uno dei tag sia “zerotohero”, in modo che anche altri nuovi blogger possano trovarti.

Presentati (articolo di esempio)

Questo è un articolo di esempio, pubblicato originariamente come parte della Blogging University. Abbonati a uno dei nostri dieci programmi e inizia bene il tuo blog.

Oggi pubblicherai un articolo. Non preoccuparti di come appare il blog. Non preoccuparti se non gli hai ancora dato un nome o ti senti sopraffatto. Devi solo fare clic sul pulsante “Nuovo articolo” e dirci perché sei qui.

Perché lo fai?

  • Perché darà un nuovo contesto ai lettori. Di cosa vuoi parlare? Perché dovrebbero leggere il tuo blog?
  • Perché ti aiuterà a focalizzare le idee e cosa ti piacerebbe realizzare con il tuo blog.

L’articolo può essere breve o lungo, un’introduzione personale alla tua vita o una dichiarazione d’intenti tipica da blog, un manifesto per il futuro o un semplice schema dei tipi di cose che speri di pubblicare.

Per aiutarti a iniziare, ecco alcune domande:

  • Perché stai scrivendo su un blog pubblico, invece di tenere un diario personale?
  • Di quali argomenti pensi che scriverai?
  • Con chi ti piacerebbe connetterti tramite il blog?
  • Se il blog avrà successo nel corso del prossimo anno, quale scopo speri avrai raggiunto?

Non sei incatenato a nessuna di queste cose: uno degli aspetti meravigliosi dei blog è il modo in cui si evolvono costantemente a mano a mano che impariamo, cresciamo e interagiamo con gli altri, ma è bene sapere dove e perché hai iniziato e formulare i tuoi obiettivi potrebbe ispirarti qualche altro articolo.

Non riesci a pensare a come iniziare? Scrivi la prima cosa che ti viene in mente. Anne Lamott, autrice di un libro che amiamo sullo scrivere, dice che devi darti il permesso di scrivere una “prima bozza scadente”. Anne fa esattamente il punto: inizia a scrivere e preoccupati di modificarlo solo in un secondo momento.

Quando sei pronto per pubblicare, assegna al tuo articolo da tre a cinque tag che descrivano il focus del tuo blog: scrivere, fotografia, fiction, genitorialità, cibo, automobili, film, sport, qualsiasi cosa. I tag aiuteranno le persone che si interessano di questi argomenti a trovarti nel Lettore. Assicurati che uno dei tag sia “zerotohero”, in modo che anche altri nuovi blogger possano trovarti.

Presentati (articolo di esempio)

Questo è un articolo di esempio, pubblicato originariamente come parte della Blogging University. Abbonati a uno dei nostri dieci programmi e inizia bene il tuo blog.

Oggi pubblicherai un articolo. Non preoccuparti di come appare il blog. Non preoccuparti se non gli hai ancora dato un nome o ti senti sopraffatto. Devi solo fare clic sul pulsante “Nuovo articolo” e dirci perché sei qui.

Perché lo fai?

  • Perché darà un nuovo contesto ai lettori. Di cosa vuoi parlare? Perché dovrebbero leggere il tuo blog?
  • Perché ti aiuterà a focalizzare le idee e cosa ti piacerebbe realizzare con il tuo blog.

L’articolo può essere breve o lungo, un’introduzione personale alla tua vita o una dichiarazione d’intenti tipica da blog, un manifesto per il futuro o un semplice schema dei tipi di cose che speri di pubblicare.

Per aiutarti a iniziare, ecco alcune domande:

  • Perché stai scrivendo su un blog pubblico, invece di tenere un diario personale?
  • Di quali argomenti pensi che scriverai?
  • Con chi ti piacerebbe connetterti tramite il blog?
  • Se il blog avrà successo nel corso del prossimo anno, quale scopo speri avrai raggiunto?

Non sei incatenato a nessuna di queste cose: uno degli aspetti meravigliosi dei blog è il modo in cui si evolvono costantemente a mano a mano che impariamo, cresciamo e interagiamo con gli altri, ma è bene sapere dove e perché hai iniziato e formulare i tuoi obiettivi potrebbe ispirarti qualche altro articolo.

Non riesci a pensare a come iniziare? Scrivi la prima cosa che ti viene in mente. Anne Lamott, autrice di un libro che amiamo sullo scrivere, dice che devi darti il permesso di scrivere una “prima bozza scadente”. Anne fa esattamente il punto: inizia a scrivere e preoccupati di modificarlo solo in un secondo momento.

Quando sei pronto per pubblicare, assegna al tuo articolo da tre a cinque tag che descrivano il focus del tuo blog: scrivere, fotografia, fiction, genitorialità, cibo, automobili, film, sport, qualsiasi cosa. I tag aiuteranno le persone che si interessano di questi argomenti a trovarti nel Lettore. Assicurati che uno dei tag sia “zerotohero”, in modo che anche altri nuovi blogger possano trovarti.