Antonella Clerici non parliamo di politica

Antonella Clerici non parliamo di politica

Ecco che Antonella Clerici ricorda che nel suo programma È sempre mezzogiorno  non parliamo di politica.

Vediamo i dettagli su Antonella Clerici non parliamo di politica.

Infatti la conduttrice ci tiene a ribadire che il suo programma è fatto di allegria e buon umore. Un momento per rilassarci e pensare al buon cibo e alla cucina. Niente di piu’.

Antonella Clerici ha dovuto rinunciare alla diretta di È sempre mezzogiorno di lunedì 18 gennaio, dato che Rai 1 ha dovuto modificare il palinsesto per seguire la crisi di governo in corso alla Camera.

Alla fine della giornata Giuseppe Conte ha ottenuto la fiducia con 321 voti a favore, ma oggi il premier rischia di non avere la maggioranza assoluta in Senato.

Le news

Dopo aver ottenuto il disco verde alla Camera con 321 sì, il Presidente del Consiglio incassa la fiducia anche al Senato con 156 voti favorevoli, 140 contrari e 16 astenuti. I numeri per il governo a Palazzo Madama restano però molto stretti, rendendo difficile la governabilità. Conte in un tweet: “Il governo ha la fiducia, rendiamo più solida la maggioranza”. Nelle prossime ore probabile vertice tra le forze di maggioranza.

Discorsi che però non interessano al programma della Clerici, che oggi è tornata in onda su Rai1 mettendo subito in chiaro una cosa: “Qui non parliamo di politica, non parliamo di crisi di governo.

Nel programma di i È sempre mezzogiorno  parliamo solo di allegria e di buon umore. Rilassiamoci per un’ora e mezza senza pensare a niente.

Oggi pensiamo solo a cucinare, che fa anche un freddo… c’è questo gelo arrivato dalla Russia. Cerchiamo quindi di scaldarci mangiando bene e con la buona compagnia”, ha chiosato la Clerici.

Cosi a È sempre mezzogiorno, Antonella Clerici “caccia” Giuseppe Conte da Rai 1: “Qui non ne parliamo”, clamoroso schiaffone. Fonte www.liberoquotidiano.it

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Biscotti con Crema di mandorle

Biscotti con Crema di mandorle

I biscotti con crema di mandorle sono molto semplici da preparare ma anche golosi.

Vediamo subito quali sono gli ingredienti per preparare questi Biscotti con Crema di mandorle nella versione senza latte e senza glutine.

Ingredienti

Pasta frolla 300 g già pronta senza glutine. Puoi provare questa ricetta

200 g di mandorle pelate

30 g di zucchero semolato
35 g di latte di mandorle

10 g di cacao amoaro

Procedimento

Per prima cosa tostiamo le mandorle. Quindi, preriscaldate il forno statico a 160°C, disponete le mandorle su una placca  coperta con carta da forno e infornate per circa 10 minuti.

A questo punto prepariamo la crema di latte condensato. Quindi in un tegamino versiamo il latte con lo zucchero e facciamo cuocere mescolando fino a quando il latte non sarà diventato una crema densa.

Riprendiamo le mandorle e trasferiamole con il cacao in un mixer tritatutto e iniziamo a frullare. Vedremo che all’inizio le mandorle diventeranno polvere, poi inizieranno a ridursi in crema. Frulliamo per circa 12 minuti. Ogni tanto spegniamo il tritatutto per non far surriscaldare il motore.

Una volte che le mandorle sono ridotte in cremina unitele al latte condensato.

Trasferite il composto in un vasetto di vetro, lasciatela raffreddare.

Questa crema morbida e liscia si conserva per qualche giorno in frigorifero. Si tratta di una crema ottima per farcire torte e dolcetti, ma molto saporita anche su una bella fetta biscottata.

Si tratta di dolcetti veramente gustosi. Il consiglio è quello di non far cuocere troppo i biscotti in modo che non risultano secchi.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Preparare la Pasta Choux senza glutine

Preparare la Pasta Choux senza glutine

La Pasta Choux  è molto comune in pasticceria. E’ la base di numerose ricette. Si tratta di una base per le zeppole e per i bignè, può essere cotta al forno o fritta. Vediamo la ricetta senza glutine

Vediamo subito insieme gli ingredienti per preparare la Pasta Choux per la cottura in forno nella versione senza latte e senza glutine

Ingredienti

180 g Mix per dolci ( io ho usato nutrifree)
250 ml acqua
65 g  margarina
1 presa/e di sale
3 uova medie

Procedimento

Per prima cosa, portare a ebollizione l’acqua con la margarina ed il sale.
Una volta raggiunto il bollore, versarvi la farina a fontana  e mescolare energicamente.
Aumentare il fuoco, sempre mescolando, finché sul fondo del tegame si sarà formata una patina bianca e l’impasto non si stacchi dai bordi.
A questo punto, togliere dal fuoco e unire una alla volta le uova, mescolando possibilmente con un frustino elettrico. Io ho trasferito il composto in una planetaria ed ho aggiunto le uova uno alla volta lasciandole incorporare completamente.

L’impasto presenta la giusta consistenza quando risulta lucido e filamentoso.
In tal caso non sarà necessario aggiungere l’ultimo uovo.

Con l’aiuto di una tasca da pasticciere  formare con l’impasto delle palline sulla teglia ricoperta con carta da forno. Io ho fatto una zeppolona che poi potrà essere farcita con crema pasticcera e panna.
Cuocere nel forno preriscaldato a 200°C per 20-35 minuti.
Una volta cotta raffreddate farcire a piacere con crema, panna o frutti.

Curiosità: potete dare qualsiesi forma a questa pasta, l’importante è che la dimensione dei dolcetti sia sempre la stessa. Questo per assicurare una cottura omogenea. Ricordatevi di distanziare i dolcetti perchè in cottura raddoppiano.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Filetto di maiale marinato

Filetto di maiale marinato

Il procedimento per preparare questo Filetto di maiale marinato lo rende molto morbido e saporito. La cottura in forno a vapore rende la carne talmente morbida che si scioglie in bocca. La marinatura di tutta una notte consente di preparare in antanticipo questo piatto.

Vediamo subito insieme quali sono gli ingredienti necessari per preparare questo Filetto di maiale marinato nella nostra versione senza latte e senza glutine. Mettiamoci subito all’opera.

Ingredienti

600 g di filetto di maiale

peperoncino rosso fresco per decorare

per la marinata

due spicchi di aglio

un cucchiaio di zenzero

una tazzina di salsa di soia

mezzo bicchiere di vino bianco

un cucchiaio di olio di semi

una spolverata di paprica

Procedimento

Per prima cosa, mescolate tutti gli ingredienti per la marinata. Quindi unite lo zenzero con la soia, l’olio, la paprica ed il vino bianco e versatela sul filetto. Rigirate bene affinché si incorpori tutto il liquido. Mettere il tutto in un piatto grande, coprite e lasciate in frigorifero per marinare per  tutta una notte. Trascorso il tempo di riposo, sistemate una griglia su una teglia da forno quindi riempite d’acqua bollente la teglia fino a metà della sua profondità.

Togliete il filetto dalla marinata e stendetelo sulla griglia. Conservate la marinata per un passaggio successivo. Arrostite nel forno precedentemente riscaldato a 220° per 20 minuti. Ogni tanto, irrorare con la marinata.

Trascorsi i 20 minuti quindi abbassate la temperatura del forno e continuate a cuocere per 40 minuti. Una volta cotto, affettate e servite sul letto di foglie di cavolo e guarnite col peperoncino rosso fresco.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

 

Tortelli della nonna

Tortelli della nonna

Questi saporiti Tortelli della nonna sono ottimi anche da servire farciti di crema pasticciera, come componenti di un vassoio misto di dolci di Carnevale.

Vediamo insieme gli ingredienti necessari per preparare i Tortelli della nonna nella versione senza latte e senza glutine.

Regola essenziale perché risultino ben gonfi ma vuoti all’interno, è il non risparmiare forza nel lavorare con la spatola l’impasto, che dovrà appunto apparire liscio e ben amalgamato, e il montare gli albumi a neve.

Ingredienti per 4-6  persone
  • un quarto di litro di acqua
  • un pizzico di sale
  • la buccia grattugiata di un limone biologico
  • 30 gr di strutto
  • 180 gr di farina senza glutine
  • due cucchiai colmi di zucchero semolato
  • 5 uova intere
  • zucchero a velo.
Procedimento

Mettete in una capace casseruola a bordi alti e dal fondo pesante, possibilmente antiaderente, un quarto di acqua, il pizzico di sale, la buccia del limone grattugiata e lo strutto.

Portate sul fuoco a fiamma moderata e quando giunge ad ebollizione, versate la farina in una sola volta e poi girate di continuo con forza con un cucchiaio di legno lasciando cuocere  per dieci  minuti circa, finché l’impasto si staccherà dalle pareti della casseruola.

Togliete dal fuoco ed amalgamate lo zucchero, lasciando raffreddare la pasta, quindi, lavoratela a lungo con molto vigore , rimestolandola a più riprese ed unite uno alla volta, prima i tuorli e poi gli albumi montati a neve.

Questa operazione deve essere condotta con estrema precisione affinché i tortelli possano  risultare ben gonfi e vuoti all’interno.

Fate scaldare l’olio di semi di arachidi, in una padella per frittura. Quando sarà caldo alla temperatura di 170° versatevi il composto con un cucchiaino da dessert, .

Cercate di far scendere nell’olio molto caldo, pochi tortelli alla volta. Appena saranno gonfi e dorati sgocciolateli e metteteli su un foglio di carta assorbente, per eliminare l’eccesso di unto,  spolverizzateli con lo zucchero a velo, passato attraverso un colino e serviteli ben caldi.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Galani fritti

Galani fritti

I Galani fritti sono ottimi dolci di carnevale

Vediamo subito  gli ingredienti per preparare i Galani fritti nella versione senza latte e senza glutine

Ingredienti per 6-8 persone
  • 500 gr di farina senza glutine
  • due uova intere
  • due tuorli
  • 2 cucchiai di zucchero semolato
  • la buccia grattugiata di un limone non trattato
  • un pizzico di sale
  • mezzo bicchierino di Maraschino
  • 30 gr di margarina di soia
  • vino bianco Secco quanto basta
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • olio di semi di arachidi per friggere
Procedimento

Setacciate la farina insieme allo zucchero semolato ed al pizzico di sale, disponetela a fontana sulla spianatoia  e mettete al centro le uova sbattute con la margarina di soia, la buccia grattugiata del limone biologico, il mezzo bicchiere di Maraschino.

Per prima cosa, Lavorate bene i vari ingredienti ed aggiungete il vino bianco secco, quanto basta per ottenere un impasto omogeneo.

Avvolgete la pasta con un foglio di pellicola trasparente e fatela riposare in luogo fresco per mezz’ora circa.

Poi, con il matterello oppure con l’apposita macchina, stendete la pasta in una sfoglia sottilissima e con una rotella dentellata tagliate delle strisce di quattro centimetri di larghezza.

Quindi tagliate queste strisce trasversalmente in rombi di 18-20  centimetri e praticate all’interno di ciascun rombo un taglio senza raggiungere le estremità.

Infilate un’estremità di ogni rombo nel taglio, così da ricavare vari effetti decorativi ed avere maggiore voluminosità dei galani all’atto della frittura.

Infine, friggerete i galani, in una padella per frittura, pochi per volta, in abbondante olio caldo, ma non bollente, finché saranno leggermente dorati e croccanti.

Quindi, con un con una paletta forata, estraeteli dalla padella ed appoggiateli  su di un foglio di carta assorbente da cucina, affinché perdano l’eccesso di unto, e fateli raffreddare prima di cospargerli con lo zucchero a velo e servirli.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Fritole classiche

Fritole classiche

Le Fritole classiche Dolcetti  dell’allegria che sono di scena nella cucina di Carnevale

Vediamo subito quali sono gli ingredienti necessari per preparare queste Fritole classiche senza latte e senza glutine

Ingredienti per 6 persone

  • 300 gr di farina senza glutine per lievitati
  • un quarto di acqua
  • 25 gr di lievito di birra
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 50 gr di margarina di soia
  • 3 uova
  • 70 gr di uvetta sultanina
  • 30 gr di pinoli
  • la buccia grattugiata di un limone non trattato
  • due cucchiai di rum
  • un pizzico di sale
  • abbondante olio di semi di arachidi per friggere
Procedimento

Per prima cosa, lavate ed asciugate l’uvetta sultanina e fate fondere la margarina in un tegamino a bagnomaria che lascerete intiepidire.

Poi, stemperate, in una terrina, con l’acqua tiepida il lievito di birra. In un’altra terrina, piuttosto capiente, mettete  le uova con 50 grammi di zucchero, e con un frustino elettrico o a mano, sbattetele fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.

Sempre mescolando, incorporate la margarina sciolta, il lievito sciolto con l’acqua tiepida e l’uvetta sultanina, lavata ed asciugata, i pinoli precedentemente appena tostati,  la buccia di un limone biologico grattugiata ed il rum.

A questo punto, amalgamate bene tutti gli ingredienti ed unite, infine, poco per volta la farina setacciata insieme al sale.

Lavorate energicamente, affinché l’impasto risulti morbido ed omogeneo e ponetelo in luogo fresco a farlo lievitare, attendendo almeno un’ora o fino a quando avrà quasi raddoppiato il suo volume.

Fate scaldare l’olio senza portarlo ad ebollizione, poi, gettatevi l’impasto poco alla volta con un cucchiaio da dessert.

Lasciate che le fritole diventino gonfie e dorate da ogni parte, quindi, con un mestolo a rete scolatele ed appoggiatele sopra un foglio di carta assorbente da cucina affinché perdano l’eccesso di unto.

Passate  nello zucchero semolato rimasto e disponetele sul piatto di portata.  Servitele calde o tiepide

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Tortelli alla ricotta

Tortelli alla ricotta

I Tortelli alla ricotta sono un delizioso dolce, tra i classici della cucina di Carnevale, da preparare e condividere.

Vediamo subito quali sono gli ingredienti necessari per preparare i Tortelli alla ricotta nella versione senza latte e senza glutine

Ingredienti per 6-8 persone
  • 250 gr di farina senza glutine
  • un quarto di acqua
  • 100 gr margarina di soia
  • 3 uova
  • 70 gr di ricotta di soia
  • la buccia grattugiata di mezzo limone biologico
  • 2 cucchiai di liquore all’anice
  • abbondante olio di semi di arachidi per friggere
  • 50 gr di zucchero a velo per la finitura
  • pizzico di sale
  • un cucchiaino di zucchero semolato
Procedimento

Per prima cosa, versate l’acqua in una casseruola, dal fondo pesante e possibilmente antiaderente, la margarina di soia a pezzetti, un pizzico di sale ed un cucchiaino di zucchero semolato.

Portate ad ebollizione e versatevi tutta la farina, togliete dal fuoco, mescolate energicamente con un cucchiaio di legno e di nuovo andate sul fuoco.

Lasciate cuocere bene l’impasto per quattro o cinque minuti,  mescolando continuamente senza farlo attaccare sul fondo. E’ molto importante la cottura sul fuoco perché darà all’impasto maggiore voluminosità durante la frittura.

Versate il composto in una terrina, piuttosto capiente e fatelo raffreddare bene. Aggiungete una alla volta le uova, ed attendete per inserirne un altro che il precedente sia stato ben assorbito.

Quindi, unite il liquore al rum, la buccia grattugiata del limone biologico e la ricotta, lavorando energicamente affinché l’impasto risulti compatto e liscio.

Fate scaldare l’olio di semi di arachidi e versatevi pochi cucchiaini di impasto, lasciando che i tortelli diventino gonfi e dorati da tutte le parti.

Scolateli, con un mestolo forato, sopra un foglio di carta assorbente da cucina, affinché perdano l’eccesso di unto, e cospargeteli con lo zucchero a velo. Infine adagiateli sul piatto di portata e serviteli ancora caldi.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Chiacchiere al forno

Chiacchiere al forno

Poiché le chiacchiere possono risultare un po’ pesanti, a chi ha problemi di digestione, proponiamo una variante, le chiacchiere al forno, che prevede appunto la cottura in forno.

Vediamo subito gli ingredienti per preparare queste Chiacchiere al forno nella versione senza latte e senza glutine

Ingredienti per 8-10 persone
  • 500 gr di farina senza glutine
  • 3 cucchiai di zucchero semolato
  • la buccia grattugiata di un limone biologico
  • un pizzico di sale
  • mezzo bicchiere di liquore all’anice
  • 50 gr di margarina di soia
  • vino bianco secco quanto basta
  • zucchero al velo quanto basta
  • mezza bustina di lievito in polvere
Procedimento

Setacciate la farina con il lievito in polvere e disponetele a fontana sulla spianatoia. Quindi, mettete al centro le uova leggermente sbattute, lo zucchero semolato. Aggiungete il pizzico di sale,  30 gr di margarina di soia,  la buccia grattugiata di un limone biologico ed il liquore all’anice.

Lavorate gli ingredienti energicamente, aggiungendo vino bianco secco, in quantità sufficiente ad ottenere un impasto sodo ma abbastanza morbido.

Fate riposare la pasta avvolta in un foglio di pellicola trasparente, in un luogo fresco per circa un’ora.

Stendetela con il matterello fino ad ottenere una sfoglia dello spessore di 3 millimetri circa, con una rotella, dentellata per pasta, ricavate delle strisce e dividetele  in rettangoli.

Praticate, dodici tagli paralleli,  all’interno di ciascuna striscia, facendo attenzione che non raggiungano le due estremità.

Adagiate le strisce, così ottenute, sopra una teglia rettangolare,  precedentemente unta di margarina di soia oppure olio di oliva e fatele cuocere in forno preriscaldato a 190 gradi per 15 minuti circa.

Quando saranno leggermente dorate,  estraete dal forno, lasciatele raffreddare e cospargetele con lo zucchero a velo, infine disponetele su di un vassoio di portata e servitele sia tiepide sia fredde.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

La dispensa di Alessandro Borghese

La dispensa di Alessandro Borghese

Alessandro Borghese ha aperto la sua dispensa mostrando gli ingredienti secreti che qui non devono mai mancare.

Vediamo subito insieme nel dettaglio la dispensa di Alessandro Borghese

Ogni chef porta sempre con sé, in ogni dove, degli ingredienti che sono all’apice delle loro creazioni e che poi altro non sono che gusti ai quali non si riesce proprio a fare a meno.

In diverse occasioni abbiamo avuto modo di spiegare come Alessandro Borghese nel corso della sua carriera abbia costruito con i fan un rapporto confidenziale fatto d’ironia. Un rapporto di passione e amore per la musica, una lunga serie di doti di comunicazione che sono diventate poi la chiave vincente anche sui social. Non a caso, lo chef in men che non si dica è diventato anche una super star del web. I fan aumentano in modo notevole e lo chef incanta gli utenti dei social destreggiandosi perfettamente tra cucina e anche passione per la musica.

In questi anni, inoltre, lo chef ha parlato sempre in modo confidenziale di ciò che ama mangiare, dei suoi piatti preferiti e anche degli ingredienti che ama di più e quelli che non devono mai mancare nella sua dispensa.

Continua a leggere

Come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, Alessandro Borghese ha deciso di aprire ancora una volta la sua cucina.  Ci rivela quali sono gli ingredienti che nella sua dispensa, a quanto pare, non devono mai mancare. Lo chef, dunque, ha deciso di rompere il silenzio parlando alla stampa.

Durante l’intervista in questione, inoltre, Alessandro Borghese ha risposto senza esitare su quale, secondo lui, sarà il ‘super food’ del 2021. “Quando mordo un buon pezzo di parmigiano mi sento a casa. La pasta, il pomodoro. Tutte cose semplici che ricordano casa, famiglia. Credo che questo anno ci abbia insegnato più che mai il valore della semplicità, anzi il lusso della semplicità!”.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.