Vitello piccante agli anacardi

Vitello piccante agli anacardi

Questo Vitello piccante agli anacardi ha un gusto deciso e particolare. Un ottimo secondo di carne.

Vediamo subito quali sono gli ingredienti per preparare il Vitello piccante agli anacardi nella versione senza latte e senza glutine.

Ingredienti per quattro persone

500 g di lombo di manzo magro

un cucchiaio di olio vegetale

per la marinata

un cucchiaio di semi di sesamo

uno spicchio d’aglio tritato

un cucchiaio di radice fresca di zenzero

un peperoncino fresco tritato

due cucchiai di salsa di soia

un cucchiaino di curry

un cucchiaio di olio di sesamo

quattro cucchiai di anacardi non salati

una cipolla affettata

per guarnire fettine di cetriolo

Procedimento

Per prima cosa, tagliare il lombo di manzo in strisce spesse 1 cm e mettetele in una grossa ciotola, non di metallo.

Subito preparare la marinata.  Fate saltare i semi di sesamo in una padella dal fondo spesso, per 3 minuti finché non siano dorati. Versare i semi in un mortaio, insieme all’aglio, lo zenzero, il peperoncino e frantumati di con un pestello fino a formare un impasto cremoso.

Aggiungere il curry e la salsa di soia. Mescolare bene. Poi con un cucchiaio versate il composto alle spezie sulle strisce di manzo e mescolate in modo da impastare bene. Coprite con la pellicola E lasciate riposare in frigorifero per tre ore circa. Trascorso il tempo di riposo, scaldate una padella dal fondo spesso con dell’olio vegetale. Stendetevi le strisce di manzo e cuocete velocemente rigirandoli spesso finché non si scuriscono.

Togliete dal fuoco e trasferite in un piatto di portata.

Poi, scaldate l’olio di sesamo in un pentolino e fate tostare velocemente gli anacardi ed aggiungete cipollotti e fate saltare ancora per 30 secondi. Versate il composto sulle strisce di manzo e servite immediatamente.

Volendo potete guarnire con fettine di cetriolo.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Leggi anche le preparazioni per il carnevale, clicca qui per la ricetta dei ravioli fritti, dolce della tradizione del Carnevale. Davvero super golosi,

Covid e cibo sicuro

Covid e cibo sicuro

Con il Covid più domanda di cibo salutare e sicuro.

Covid e cibo sicuro, cresce la richiesta di cibo salutare.

Crescono le vendite di prodotti che riportano in etichetta claim sul rinforzo del sistema immunitario e sulla presenza di vitamine

Aumentano le vendite di alimenti che promettono di rafforzare le difese immunitarie. Quelli ricchi di vitamine e ingredienti benefici.

 Si tratta di caratteristiche – accomunate dalla voglia di sicurezza e rassicurazione degli italiani spaesati dalla pandemia – che sono evidenziate sulle confezioni. Capire come cambiano gli acquisti in base alle etichette, vuol dire capire come cambiano i consumi. E’ quello che fa l’Osservatorio Immagino Gs1, giunto all’ottava edizione.

CONTINUA A LEGGERE

«Riceviamo fisicamente i prodotti e registriamo tutto quello che c’è in etichetta.  Questo racconta Marco Cuppini, research and communication director GS1 Italy. Per un database di 115mila prodotti che rappresentano l’82% di ciò che è venduto in iper e supermercati , pari a 37,6 miliardi di vendite.

Ormai al valore della marca si aggiunge il valore dell’etichetta. Tale valore che va ben oltre le informazione obbligatorie e affianca la promozione classica. È vero che la normativa ha agevolato alcune tendenze, ad esempio quelle legate alla provenienza degli ingredienti. Ma molte informazioni fornite esplorano nuove frontiere, come gli aspetti sociali.  Mettono, subito, in evidenza collaborazioni con enti di ricerca e fondazioni, o quelli legati alla sostenibilità».

«Il Covid ha anche cambiato molte abitudini nel fare la spesa – nota Cuppini.  Sarà interessante studiarne gli sviluppi. Ad esempio il tempo passato nei supermercati si è quasi dimezzato, mentre è esploso l’e-commerce.  Un campo dove potrà crescere ancora molto la possibilità di scegliere secondo determinate caratteristiche, visto che basta un clic per visualizzare o scartare tutta una serie di prodotti». FONTE QUI

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Leggi anche le preparazioni per il carnevale, clicca qui per la ricetta dei ravioli fritti, dolce della tradizione del Carnevale. Davvero super golosi,

Spiedini di vitello con salsa di arachidi

Spiedini di vitello con salsa di arachidi

Questi spiedini vitello con salsa di arachidi prevedono una cottura molto veloce a fiamma molto alta in modo da rosolarsi velocemente all’esterno e rimanere ben umidi all’interno.

Vediamo subito quali sono gli ingredienti necessari per preparare questi spiedini vitello con salsa di arachidi nella versione senza latte e senza glutine.

Ingredienti per quattro persone

500 g di filetto di vitello

due spicchi d’aglio

2 cm di radice fresca di zenzero

un cucchiaio di zucchero

un cucchiaio di salsa di soia

mezzo bicchiere di succo di limone

due cucchiaini di olio di sesamo

un cucchiaino di coriandolo tritato

un cucchiaino di curcuma

mezzo cucchiaino di peperoncino dolce in polvere

cetriolo e peperone rosso a cubetti per servire.

Per la salsa le arachidi

300 mg di latte di cocco

otto cucchiai di burro d’arachidi

mezza cipolla grattugiata

due cucchiaini di zucchero

un cucchiaio di peperoncino in polvere

un cucchiaio di salsa di soia

Procedimento

Per prima cosa, tagliate il vitello a cubetti di 1 cm e mettitelo in una ciotola. Aggiungete l’aglio e lo zenzero con lo zucchero, unite la salsa di soia, il succo di limone, l’olio, il coriandolo, la curcuma, il peperoncino in polvere.

Mescolate bene in modo da impostare completamente i cubetti di carne. Coprite e lasciate marinare in frigorifero per almeno due ore. Sarebbe preferibile far marinare per una notte intera.

Preparare poi la salsa di arachidi. Scaldare in una pentola tutti gli ingredienti finché non arrivano ad ebollizione.

Togliere dal fuoco infilare i cubetti di vitello sugli spiedini farli grigliare rigirandoli spesso fino a che non siano ben dorati. Servire con la salsa di arachidi,  con cetriolo a cubetti e peperone rosso come guarnizione.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Leggi anche le preparazioni per il carnevale, clicca qui per la ricetta dei ravioli fritti, dolce della tradizione del Carnevale. Davvero super golosi,

Spiedini di pollo aromatici

Spiedini di pollo aromatici

Questi spiedini di pollo aromatici sono molto semplici da preparare e sono una ottima idea per una cena veloce in compagnia.

Vediamo subito quali sono gli ingredienti necessari per preparare questi spiedini di pollo aromatici nella versione senza latte e senza glutine.

Si possono con questo composto preparare anche delle polpettine di pollo, volendo si possono anche immergere nel pan grattato senza glutine per renderle ancora piu’ golose.

Possono essere servite con una salsa agrodolce o con la salsa senape.

Ingredienti per 8 spiedini

8 spiedini bambù

due grossi pezzi di pollo disossate senza pelle circa 400 g

un albume d’uovo

una carota grattugiata

un peperoncino piccolo fresco tritato

due cucchiai di erba cipollina tritata

due cucchiai di coriandolo tritato

un cucchiaio di olio di girasole

sale e pepe

procedimento

Per prima cosa, tritate grossolanamente pezzi di pollo e frullateli in un mixer con l’albume d’uovo fino ad ottenere un impasto fine ed omogeneo e cremoso.

Quindi aggiungete all’impasto la carota,  il peperoncino, l’ erba cipollina ed  il coriandolo.

Mescolate bene insaporendo con sale e pepe.

Fate riposare l’impasto in frigorifero per circa 15 minuti.  Trascorso il tempo di riposo, suddividete l’impasto in otto parti uguali e con le mani modellate intorno ai  bastoncini.

Spennellate gli spiedini con dell’olio e mettiteli a cuocere in forno a 200°.  Girateli di tanto in tanto per farli cuocere bene su tuti i lati. Fate cuocere per 4/6 minuti finché non siano ben cotti.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Leggi anche le preparazioni per il carnevale, clicca qui per la ricetta dei ravioli fritti, dolce della tradizione del Carnevale. Davvero super golosi,

Migliaccio di tagliatelle della nonna

Migliaccio di tagliatelle della nonna

Il Migliaccio di tagliatelle della nonna è un ottimo dolce di per il Carnevale.

Vediamo subito quali sono gli ingredienti necessari per preparare questo Migliaccio di tagliatelle della nonna nella versione senza latte e  senza glutine

Ingredienti per 6-8 persone
  • 300 gr di farina bianca senza glutine
  • 100 gr di margarina di soia
  • 250 gr di ricotta di soia
  • 6 uova intere
  • un pizzico di sale
  • 100 gr di mandorle dolci
  • 250 gr di zucchero semolato
  • la scorza di un limone biologico grattugiata
  • un bicchierino di rum
Procedimento

Mettete la farina senza glutine sulla spianatoia a fontana e  versatevi al centro 50 gr di margarina di soia  a temperatura ambiente, 3 uova leggermente sbattute con una forchetta ed un pizzico di sale.

Impastate energicamente,  fino ad avere una pasta liscia ed omogenea, che farete riposare in luogo fresco, coperta con un tovagliolo per trenta minuti circa. Poi, tirare col matterello una sfoglia sottile, infarinandola molto leggermente.

Scottate le mandorle in acqua bollente, spellatele e fatele tostare leggermente in forno caldo per dieci minuti circa, senza farle colorire troppo, e riducetele in polvere con il mixer.

Mettetele in una terrina con lo zucchero,  la buccia grattugiata del limone, la ricotta di soia, le restanti tre uova, mezzo  bicchierino di rum ed amalgamate bene il tutto con una spatola fino ad avere un composto cremoso ed omogeneo.

Arrotolate la sfoglia, che nel frattempo si sarà un po’ asciugata, e tagliatela fettuccine, quindi, fatela cuocere come delle normali fettuccine in acqua bollente.

Lasciate asciugare le fettuccine su di un canovaccio e conditele con il composto di ricotta ed uova.

Versate in una tortiera, precedentemente unta di margarina di soia e spolverizzata con poca farina senza glutina, del diametro di circa 22 cm di diametro, a bordi alti.

Irrorate la superficie del migliaccio di tagliatelle con i restanti 50 grammi  di margarina, sciolta ed emulsionata al resto del bicchierino di rum.

Coprite il migliaccio con carta oleata e mettete in forno già caldo a 200 ° circa, a metà altezza per un’ora. Quindi, sfornatelo e lasciatelo raffreddare prima di trasferirlo sul piatto di portata.

Servitelo tiepido o freddo e spolverizzatelo a piacere con zucchero a velo.

Volendo potete arricchire il dolce con 50 grammi di arancia e cedro canditi ridotti a purea ed aggiunti alla ricotta.

Leggi anche altre ricette.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine, dolce tradizionale del Natale nella versione senza latte e senza glutine, con la doppia lievitazione.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Uova strapazzate

Uova strapazzate

Le Uova strapazzate sono un ottimo secondo, ma buone anche per una ricca colazione.

Vediamo subito quali sono gli ingredienti necessari Uova strapazzate nella versione senza latte e senza glutine.

Questo termine si potrebbe usare per indicare gli alimenti che durante la cottura o prima vengono malmenati con la forchetta o con la frusta elettrica, in modo da impedire la formazione di una massa omogenea.

La vivanda assume così un aspetto ed una consistenza di una formazione morbida, a fiocchi e leggermente spumosa.

La parola, però, viene usata in Italia soltanto per uova cotte rapidamente in tegame, con grasso e guarnizioni, in modo da ottenere una crema densa, legata intorno a fiocchi di uovo più resistenti, ma morbidi.

Ingredienti per 4- 5 persone
  • 5 uova
  • 50 gr di margarina di soia
  • sale
  • pepe macinato fresco.

Tagliate a piccolissimi pezzetti 20 grammi di margarina di soia, che terrete da parte.

Sbattete leggermente, in un piatto, con una forchetta le uova con un pizzico di sale e un pizzico di pepe macinato fresco.

Quindi, fate sciogliere nella padella a fuoco basso la rimanente margarina di soia e versatevi le uova che farete cuocere, sempre a fuoco dolce,  mescolando con una spatola di legno.

Portante a termine la cottura, facendo attenzione che le uova dovranno rapprendersi molto lentamente e restare morbide e cremose.

Togliete la padella dal fuoco. Aggiungete i pezzettini di margarina di soia messi da parte, amalgamate sempre mescolando con un cucchiaio di legno e servitele  subito.

Per ottenere delle uova strapazzate al punto giusto non bisogna sbatterle troppo ed il calore del fuoco dovrà essere basso e costante, per impedire alle uova di rapprendersi troppo in fretta e formare dei grumi.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine, dolce tradizionale del Natale nella versione senza latte e senza glutine, con la doppia lievitazione.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Cornetti di uova strapazzate

Cornetti di uova strapazzate

Questi Cornetti di uova strapazzate sono un ottimo secondo ricco e saporito.

Vediamo subito quali sono gli ingredienti necessari per preparare questi Cornetti di uova strapazzate nella versione senza latte e senza glutine

Ingredienti per 4- 5 persone
  • 5 uova + un tuorlo
  • 50 gr di margarina di soia
  • sale
  • pepe macinato fresco
  • una  confezione di pasta sfoglia senza glutine rettangolare
  •  una fetta di prosciutto cotto tagliata quadrucci
Procedimento

Stendete la pasta sfoglia con il matterello in modo da ottenere un rettangolo di circa 3 mm di spessore e tagliatelo con un coltellino molto affilato in 12 strisce larghe circa 2 cm.

Inumidite leggermente le strisce con poca acqua ed avvolgetele attorno ai coni di latta, avendo cura di iniziare dalla parte della punta e facendo in modo che procedendo a spirale, la pasta si sovrapponga leggermente man mano che si avvolge intorno al cono.

Disponete i cornetti, così preparati sulla placca del forno, leggermente spruzzata d’acqua, sbattete un tuorlo d’uovo e pennellatelo sui cornetti.

Lasciateli riposare un quarto d’ora, quindi fateli cuocere in forno già caldo  a  220 ° per 15 minuti.

Nel frattempo, tagliate a piccolissimi pezzetti 20 grammi di margarina di soia, che terrete da parte.

Sbattete leggermente, in un piatto, con una forchetta le uova con un pizzico di sale e un pizzico di pepe macinato fresco.

Quindi, fate sciogliere nella padella a fuoco basso la rimanente margarina di soia e versatevi le uova che farete cuocere, sempre a fuoco dolce,  mescolando con una spatola di legno.

Portante a termine la cottura, facendo attenzione che le uova dovranno rapprendersi molto lentamente e restare morbide e cremose.

Togliete la padella dal fuoco, aggiungete i pezzettini di margarina di soia messi da parte, amalgamate sempre mescolando con un cucchiaio di legno e riempite subito i cornetti di pasta sfogli, decorandoli con i quadrucci di prosciutto cotto.

Per ottenere delle uova strapazzate al punto giusto non bisogna sbatterle troppo ed il calore del fuoco dovrà essere basso e costante, per impedire alle uova di rapprendersi troppo in fretta e formare dei grumi.

Leggi anche qui

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine, dolce tradizionale del Natale nella versione senza latte e senza glutine, con la doppia lievitazione.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Uova strapazzate ai gamberetti

Uova strapazzate ai gamberetti

Le Uova strapazzate ai gamberetti così preparate possono costituire un ottimo completamento in un pranzo in cui la prima portata sia piuttosto sostanziosa.

Vediamo subito quali sono gli ingredienti necessari per preparare queste Uova strapazzate ai gamberetti nella versione senza latte e senza glutine

Ingredienti per 4-5 persone
  • 6 uova freschissime
  • 100 gr di gamberetti lessati e sgusciati
  • 50 gr di margarina di soia
  • sale
  • pepe macinato fresco
  • per accompagnare crostoni di pane senza glutine abbrustoliti in forno.
Procedimento

Per prima cosa in una casseruola fate scaldare i gamberetti a fuoco basso con 20 g di margarina di soia e teneteli in caldo a bagnomaria

Nel frattempo, tagliate a piccolissimi pezzetti 20 grammi di margarina di soia, che terrete da parte.

Sbattete leggermente, in un piatto, con una forchetta le uova con un pizzico di sale e un pizzico di pepe macinato fresco.

Quindi, fate sciogliere nella padella a fuoco basso la rimanente margarina di soia e versatevi le uova che farete cuocere, sempre a fuoco dolce,  mescolando con una spatola di legno.

Portante a termine la cottura, facendo attenzione che le uova dovranno rapprendersi molto lentamente e restare morbide e cremose.

Togliete la padella dal fuoco, aggiungete i pezzettini di margarina di soia messi da parte, amalgamate sempre mescolando con un cucchiaio di legno e versatevi sopra i gamberetti.

Disponete le uova nelle ciotole individuali, raccogliendo al centro di ognuna i gamberetti e servite con crostini di pane abbrustoliti senza glutine.

Per ottenere delle uova strapazzate al punto giusto non bisogna sbatterle troppo ed il calore del fuoco dovrà essere basso e costante, per impedire alle uova di rapprendersi troppo in fretta e formare dei grumi.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine, dolce tradizionale del Natale nella versione senza latte e senza glutine, con la doppia lievitazione.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

 

Uova Clamart

Uova Clamart

Le Uova Clamart sono una ricetta molto saporita e facile da preparare.

Vediamo subito quali sono gli ingredienti necessari per preparare queste Uova Clamart nella versione senza latte e senza glutine.

Ingredienti per 4-5 persone
  • 5 uova
  • una confezione di piselli surgelati da 500 gr
  • 50 gr di margarina di soia
  • una cipollina affettata sottilmente
  • un cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 4 foglie bianche di lattuga tagliata a strisce
  • sale
  • pepe
per la besciamella
  • 25 gr di farina senza glutine
  • 1 dl di olio extravergine di oliva
  • sale
  • noce moscata
  • 2,5 dl di bevanda di soia

Fate scongelare i piselli come indicato nella confezione e sciogliete,  intanto,  ponete la margarina di soia in una casseruola con la cipolla finemente tritata, il prezzemolo e la lattuga.

Poi, lasciate che appassiscano dolcemente a fuoco bassissimo, quindi aggiungete i piselli, un pizzico di sale e mescolate.

A questo punto, coprite la casseruola ed attendete che i piselli giungano a cottura, per 15 minuti circa; nel frattempo preparate la besciamella, facendo imbiondire la farina nell’olio, unite il sale, la noce moscata, la bevanda di soia e sempre mescolando fate cuocere per quindici minuti.

Quindi  riprendete un momento la casseruola dei piselli dal fuoco, perché perda un po’ di calore,  sbattete leggermente in un piatto le uova con un pizzico di sale ed un pizzico di pepe macinato fresco e versatele nella casseruola.

Rimettetela sul fuoco molto dolce e mescolando con un cucchiaio di legno, portate a termine la cottura.

Appena pronte, disponete le uova sul piatto di portata caldo e riempite con la besciamella il  bordo del piatto, realizzando un cordone decorativo. Servizi subito la preparazione.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine, dolce tradizionale del Natale nella versione senza latte e senza glutine, con la doppia lievitazione.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Masterchef Italia doppia eliminazione

Masterchef Italia doppia eliminazione

Masterchef Italia, doppia eliminazione: Marco fa infuriare Cannavacciuolo. Daiana abbandona tra le lacrime «Non è giusto»

Masterchef Italia, doppia eliminazione: Marco fa infuriare Cannavacciuolo. Daiana abbandona tra le lacrime «Non è giusto». 

Con una Masterclass così piena di concorrenti determinati e competitivi, i giudici di MasterChef Italia non possono far altro che alzare ancor di più l’asticella e proporre sfide  sempre più difficili e selettive.

Anche questa settimana, Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo, Giorgio Locatelli hanno controllato e giudicato. Le prove capaci di unire creatività e capacità, valori e messaggi importanti, spettacolo e tecnica. Prove complesse che si sono però rivelate fatali per Marco e Daiana, i due aspiranti chef che hanno dovuto abbandonare per sempre la cucina di Masterchef Italia.

I PIATTI

Un piatto con ricci di mare, una purea di carote e caffè, carote sottaceto e qualche fiore,

Il celebre “Beet Wellington”, praticamente un filetto alla Wellington fatto non con la carne ma con le barbabietole.

Infine, il più complicato, un piatto di tortellini fatti non di pasta ma di cavolo rapa con all’interno cipolle caramellate, pistacchi e origano a formare un pesto.

Dopo gli assaggi, Barbieri, Cannavacciuolo, Locatelli hanno stabilito le repliche migliori, e a salire sul gradino più alto del podio è stata Irene. Le peggiori: erano quelle di Federica, Ilda e Marco. Marco  31enne romanissimo,  è stato costretto a togliere il grembiule abbandonando così per sempre i fornelli del cooking show. Fonte qui

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.