Lidl ritornano i prodotti vegani

Lidl ritornano i prodotti vegani

Lidl: ritornano i prodotti vegani

Il successo dei prodotti vegani spinge gli investimenti su Vemondo. Ecco che  linea di prodotti vegani e a 0 emissioni ritorna tra gli scaffali dei supermercati.

Lidl: ritornano i prodotti vegani, la nuova gamma di prodotti vegani e ad emissioni zero nei supermercati Lidl.

Lidl: ritornano i prodotti vegani Ma questa volta sarà per sempre?

Il colosso tedesco dei supermercati, ha annunciato in un comunicato stampa l’ampliamento della propria gamma di prodotti vegani.

Da adesso i clienti potranno scegliere fra più di 450 opzioni puramente vegetali, raggruppate sotto il nuovo marchio Vemondo.

Tutto sotto una unica linea al fine di  facilitarne l’identificazione da parte della clientela. Tutti i prodotti vegani saranno quindi chiaramente contrassegnati dall’etichetta “Vemondo”. Avranno inoltre il tradizionale logo giallo, indicante la certificazione dell’Unione Vegetariana Europea.

Ulteriore elemento di particolare importanza per la nuova campagna è l’impegno dell’azienda nel mondo della sostenibilità ambientale.

Tutti i prodotti vegani “Vemondo” in commercio sono anche climaticamente neutri, ovvero ad emissioni zero.

Infatti, tramite la compensazione dell’impronta di carbonio, comprese le emissioni di produzione e trasporto, si ha un impatto positivo sull’ambiente.

In risposta all’elevata domanda, Lidl ha comunicato che continuerà anche in futuro ad espandere la sua gamma vegana. Verrà  sviluppata ulteriormente sempre con nuovi  prodotti in termini di gusto, aspetto, consistenza e sostenibilità.

In crescita la domanda per i prodotti di origine vegetale

La domanda di prodotti vegani ha recentemente visto una crescita esponenziale. Secondo uno studio europeo, negli ultimi due anni il volume delle vendite è cresciuto del 49%. E’ arrivato a superare un valore di mercato di 3,6 miliardi di Euro.

Stando al rapporto, se questa tendenza continuerà, le alternative proteiche a base vegetale potrebbero superare le vendite delle loro controparti animali entro la metà del 2050. Tra gli 11 paesi europei inclusi nella ricerca, il mercato tedesco, con un valore biennale di 181 milioni di euro ed un aumento del 226%, è quello ad aver registrato la crescita più rapida.

Come era già stato previsto da dati raccolti nel periodo pre-pandemico, si delinea con sempre più chiarezza una tendenza quasi inaspettata per la Germania, il più grande produttore di carne suina in Europa. Sempre più tedeschi riducono il proprio consumo di prodotti di origine animale, avvicinandosi alla cucina vegetale e conseguentemente distanziandosi da quella tradizionale, ancora fortemente basata su carne ed altri prodotti di derivazione animale

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Leggi tutte le nostre ricette vegane qui 

Fonte qui

cuciniamolitutti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: