IL SEGRETO DEI LIEVITATI ECCELLENTI LA BIGA

IL SEGRETO DEI LIEVITATI ECCELLENTI LA BIGA

IL SEGRETO DEI LIEVITATI ECCELLENTI LA BIGA

Ci sono impasti che hanno bisogno di molte ore di lievitazione, impasti che si preparano in piu’ fasi, ma vediamo  insieme IL SEGRETO DEI LIEVITATI ECCELLENTI LA BIGA.

Il Natale si avvicina e già si sta lavorando al modo più efficace per lievitare PANETTONI, FOCACCE E DOLCI.

Ecco che il processo di FERMALIEVITAZIONE può venire in aiuto all’operatore attraverso l’opportuna gestione della temperatura, dell’umidità e del tempo. Ma in che consiste?

Il segreto di lievitati eccellenti è il processo di FERMALIEVITAZIONE Si tratta di 5 fasi di lavoro: bloccaggio, mantenimento, risveglio, lievitazione e attesa.

Ma come riprodurre in casa questo processo senza l’ausilio di macchinari?

Ecco l’impasto con i 5 passaggi per un lievitato perfetto e senza sforzi.

Giorno 1 preparare la biga.

Quindi in una ciotola sciogliere il  lievito con lo zucchero e l’acqua, aggiungere della farina, sufficiente ad ottenere un composto appiccicoso. Far riposare in un luogo caldo per circa 30 minuti, il  tempo che il lievito si attivi, e porre in frigo per 24 ore.

Giorno 2 preparare il primo impasto

La prima cosa da fare è tirare dal frigo la biga e farla riposare per un ora a temperatura ambiente. Intanto, unire la farina all’acqua e a metà delle uova, aggiungere al primo impasto far riposare circa 30 minuti e poi porre in frigo per 24 ore.

Giorno 3 preparare il secondo impasto

Riprendere l’impasto e farlo riposare a temperatura ambiente circa un ora, per farlo riattivare. Aggiungere la restante parte di farina e la restante parte di uova. Porre nuovamente in frigo per altre 24 ore.

Giorno 4 concludere con l’aggiunta dei grassi

A questo punto, prendere l’impasto e farlo riposare fuori dal frigo per almeno un ora. Aggiungere i grassi e impastare fino a completo assorbimento. Far riposare per circa 30 minuti e riporre  in frigo per 12 ore.

Giorno 5 procedere alla sfogliatura

Procedere alla sfogliatura. Quindi dare una forma rettangolare all’impasto e spennellare con la margarina fusa, chiudere a libro. Far riposare per circa un’ora. Ripetere l’operazione tre volte.

Terminata la sfogliatura, sistemare l’impasto nell’apposito stampo da pandoro e lasciare lievitare fino al raddoppio, o comunque fino a raggiungere quasi l’orlo.

Informare a 200 gradi per circa 35 minuti e continuare la cottura a 180 gradi per altre 20 minuti.

Vi è piaciuto questo articolo? IL SEGRETO DEI LIEVITATI ECCELLENTI LA BIGA, leggi anche la nostra ricetta per preparare l’impasto base per la pizza, clicca qui

Visita lo shop per trovare prodotti senza glutine e bio con un click.

Prova i salatini senza glutine

Leggi anche qui

Leggi anche la ricetta del pandoro senza glutine e senza latte.

Segui su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine. La cucina per tutti

 

cuciniamolitutti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: