Alimentazione del proprio cane

Alimentazione del proprio cane

Alimentazione del proprio cane

Curare l’alimentazione del proprio cane è un gesto d’amore

L’Alimentazione del proprio cane è un aspetto fondamentale da tenere in considerazione per esser sicuri di prendersi, efficacemente, cura del proprio animale domestico. Tutte le specie di cani hanno, infatti, bisogno di seguire una dieta equilibrata, sana e che tenga conto dello stile di vita, al fine di favorire lo sviluppo del sistema immunitario e di rafforzare la struttura di ossa e muscoli.

Con la locuzione dieta sana, si intende un’alimentazione in grado di offrire la quantità di nutrienti essenziali e necessari per la crescita e lo sviluppo dell’amico a quattro zampe.

Cosa si intende per processo di pressione a freddo?

Per la preparazione degli alimenti, alcune case produttrici si avvalgono ed utilizzano il processo di pressione a freddo. È, ad esempio, il caso degli alimenti per cani Kudo. Il procedimento in analisi consente, non soltanto, di mantenere la naturale essenza di un ingrediente, ma dal punto di vista dei consumi energetici registra un minor consumo se confrontato con altri processi, come quello di estrusione.

Il processo di pressione a freddo inizia con la selezione delle materie prime, che devono rispondere a standard qualitativi piuttosto alti. La temperatura di lavorazione non supera quasi mai la soglia dei 30 – 40 ° C non rendendo necessario, pertanto, l’impiego e l’utilizzo di additivi sintetici in quanto i nutrienti restano integri.

Quali sono i principali disturbi dovuti ad una cattiva alimentazione?

La cattiva alimentazione di un cane ha, innegabilmente, un impatto negativo sullo stile di vita e di salute dell’animale. Nel momento in cui un cane non si alimenta come dovrebbe, seguendo quindi quanto richiesto dai fattori quali taglia, razza ed età, potrebbero sorgere dei disturbi più o meno gravi. In ogni caso, indipendentemente dall’entità della patologia e dal suo stato, è sempre consigliabile rivolgersi ad un veterinario, evitando così l’insorgere di eventuali complicazioni.

La diarrea ed il vomito, tra le più diffuse, non possono considerarsi vere e proprie patologie, ma piuttosto sarebbe opportuno definirli come sintomi di un disturbo. Le cause possono esser molteplici. Si pensi, ad esempio, ad un’indigestione, ad un cambiamento nella dieta, ad un’intossicazione oppure ad un’allergia alimentare.

In continuo aumento, invece, sono le diagnosi di gastrite. Tra le cause è possibile citare l’intolleranza alimentare, la presenza di vermi intestinali e la reazione di antigenici batterici. Alcuni animali, però, possono svilupparla anche a causa di cattiva ed errata alimentazione e poco salutari abitudini alimentari come, ad esempio, trascorrere lunghe ore senza cibarsi.

Qual è la differenza tra intolleranza ed allergia alimentare?

Innanzitutto, è bene specificare che sia le intolleranze che le allergie possono presentarsi nel cane sia da cucciolo che in età adulta. Entrambi i disturbi in oggetto possono, infatti, essere causa di problemi legati all’intestino e non solo. Per questo motivo, è necessario saper riconoscere i sintomi e rivolgersi ad un veterinario per poter curare nel migliore dei modi il cane.

L’allergia alimentare è, in realtà, una reazione del sistema immunitario dell’animale domestico, nei confronti di un determinato cibo.

L’intolleranza alimentare, invece, consiste in una reazione negativa dell’organismo nei confronti di alcuni cibi e non coinvolge il sistema immunitario.

fonte 

Leggi anche la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui poi tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Leggi anche la nostra ricetta delle chiacchiere al forno  al cioccolato.

Hai anche pensato alla torta per San Valentino. Ecco l’idea della torta cuore

cuciniamolitutti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: