Pastiera napoletana di Cannavacciulo

Pastiera napoletana di Cannavacciulo

Pastiera napoletana di Cannavacciulo

Questa ricetta della Pastiera napoletana di Cannavacciulo è veramente favolosa.

Proponiamo la Pastiera napoletana di Cannavacciulo nella nostra versione senza latte e senza glutine.

Ingredienti

Per la frolla:
390 g di farina senza glutine mix per pasta
55 g di farina di mandorle
135 g di zucchero a velo
75 g di uova a temperatura ambiente
220 g di margarina a pomata
Un baccello di vaniglia
2 g di sale naturale
Per la farcitura 1 fase:
300 g di miglio
200 ml di latte di mandorle
Un cucchiaio di strutto
la scorza di 1 limone
la scorza di un’arancia
Per la farcitura 2 fase:
350 g di crema pasticcera vegetale
300 g di zucchero
4 uova intere
3 tuorli
150 g di arancia e cedro canditi a cubetti
Un cucchiaino di aroma di fiori d’arancio

Leggi qui la ricetta originale

Preparazione della pastiera

Realizziamo questo dolce secondo la ricetta dello chef Cannavacciuolo che abbiamo rivisitato per la nostra versione senza latte e senza glutine.

Per prima cosa, iniziate prelevando i semini dalla bacca di vaniglia. Poi, inseriteli in una impastatrice munita di gancio a foglia, insieme alla margarina, alla farina di mandorle, il sale e lo zucchero a velo. Quindi, azionate a velocità media, poi incorporate le uova una alla volta ed infine la farina. Dunque formato un panetto omogeneo e compatto, avvolgetelo nella pellicola e trasferitelo in frigorifero per circa due ore.

A questo punto prendete una pentola con il fondo spesso e versate il miglio, il latte di mandorle, un cucchiaio di strutto e la buccia di un’arancia e di un limone. Accendete a fuoco dolce e cuocete per mezz’ora mescolando di tanto in tanto per evitare che il miglio si attacchi sul fondo. Questo dovrà assorbire tutto il latte, risultando quasi una crema. Spegnete e lasciate intiepidire, intanto versate le uova con lo zucchero in un recipiente e montatele fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.

Ci siamo quasi

Fatto ciò unite la crema ( leggi qui la ricetta) con  il miglio cotto e mescolate, unendo infine anche l’aroma di fiori d’arancio ed i canditi. Ungete ed infarinate uno stampo del diametro di circa 22 centimetri e foderatelo con la frolla. Versate la farcitura nel guscio ottenuto e con il restante impasto formate le losanghe (che secondo la tradizione dovranno essere sette) con cui decorare la superficie. Cuocete a 190 gradi per circa un’ora. A cottura ultimata, spegnete e lasciate riposare con lo sportello socchiuso del forno per almeno un’ora e mezza. Sformatela con delicatezza e servitela!

Segui anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine. La cucina per tutti.

Vedi anche qui, prova a preparare le olive all’ascolana senza glutine e senza latte. Sono un’ottima idea per un aperitivo con gli amici.

Leggi anche la ricetta per preparare il tiramisu’ nella Versione senza mascarpone di Benedetta Rossi.

cuciniamolitutti

Un pensiero su “Pastiera napoletana di Cannavacciulo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: