Casatiello napoletano

Casatiello napoletano

Casatiello napoletano

Vediamo la ricetta del Casatiello napoletano di Antonino Cannavacciuolo

Ecco la nostra versione del casatiello Napoletano secondo la ricetta di Antonino Cannavacciulo nella versione senza latte e senza glutine

1 kg di farina senza glutine mix per pane
200 gr di strutto
Un cubetto di lievito di birra fresco
800 ml di acqua a temperatura ambiente
Un cucchiaio di sale
Un cucchiaino di zucchero
Pepe q.b.
300 gr di salame napoletano a cubetti
150 gr di pancetta a cubetti
150 gr di prosciutto crudo a cubetti
100 gr di panetto violife affumicato
150 gr di violife grattugiato
100 gr di prosociano
6 uova

Preparazione del casatiello

Per realizzare il casatiello, iniziamo dall’impasto di base. Su una spianatoia versate la farina a fontana. Sciogliete il lievito in metà dell’acqua richiesta dalla ricetta insieme allo zucchero e versate al centro della farina iniziando ad impastare con la punta delle dita partendo dal centro. Gradualmente unite la restante acqua, il sale e lo strutto alternando gli ingredienti fino ad incorporare tutta la farina. Lavorate energicamente l’impasto fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

Trasferitelo in una ciotola infarinata e coprite: fate lievitare almeno due ore in un luogo al riparo dalle correnti. Intanto cuocete le uova rendendole sode e fatele raffreddare completamente. Raddoppiato di volume, rovesciate nuovamente sul piano di lavoro infarinato: lavorate brevemente e formate un filone da cui andrete a mettere da parte una porzione pari a circa 200 grammi. Appiattitelo appena con le mani formando una sorta di rettangolo stretto e lungo, al centro del quale andrete a distribuire il ripieno.

Richiudete i lembi ricavando nuovamente un filone e adagiatelo in uno stampo a ciambella unto con lo strutto. Con la porzione di impasto messa da parte formate delle losanghe. Posizionate le uova sulla superficie e ‘bloccatele’ con le strisce di impasto realizzate. Coprite e fate riposare ancora un’oretta coperto con un canovaccio, poi spennellate con lo strutto e cuocete a 180 gradi per un’ora circa o finchè appaia dorato e gonfio. Fate intiepidire e servitelo! Fonte

Leggi anche la ricetta del pandoro senza glutine.

Segui tutte le nostre preparazioni anche su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Leggi anche le preparazioni per il carnevale, clicca qui per la ricetta dei ravioli fritti, dolce della tradizione del Carnevale. Davvero super golosi.

Leggi altre idee per antipasti sfiziosi.

cuciniamolitutti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: