Garretto di vitello arrosto

Garretto di vitello arrosto

Garretto di vitello arrosto

Il Garretto di vitello arrosto si prepara con parte degli arti inferiori dei quadrupedi, compresa fra lo stinco e la coscia, e risultante dai muscoli riuniti attorno alla centrale. Dovrebbe essere considerato fra i tagli di buon valore nutritivo. Per merito di una delle più celebri ricette lombarde, viene considerato una parte scelta, gli ossobuchi.

Vediamo subito quali sono gli ingredienti necessari per preparare questo Garretto di vitello arrosto nella versione senza latte e senza glutine

Ingredienti per 6 persone
  • un garretto di vitello di circa 2 kg, osso compreso,
  • 2 spicchi di aglio,
  • 2 rametti di rosmarino
  • 4 foglie di salvia
  • 30 gr di olio di oliva extravergine
  • 30 gr di margarina di soia
  • un bicchiere abbondante di vino bianco secco
  • sale
  • pepe nero appena macinato

Vini consigliati:  Boca (Piemonte) di 3 anni servito a 19°;  Castello di Donoratico rosso (Toscana) di 3 anni a 19 ° ; Perla Villa della Valtellina (Lombardia) servito a 19°

Procedimento

Per prima cosa, fatevi preparare dal vostro macellaio di fiducia un garretto di vitello posteriore di circa 2 Kg, compreso di osso, privato completamente della caviglia.

Praticate nel garretto di vitello alcune incisioni con la punta di un coltello molto affilato ed  affettate sottilmente gli spicchi di aglio,  passateli nel sale ed inseriteli nel garretto di vitello.

Quindi, sistematelo nella teglia con margarina di soia, olio extravergine di oliva rosmarino e salvia, mettete in forno ben caldo a 200°, bagnandolo ogni tanto con il vino bianco e lasciandolo cuocere per circa 3 ore.

Se la carne dovesse colorire troppo, bagnatela, poco per volta, con qualche mestolo di brodo di carne e copritela  con un foglio di carta d’alluminio.

Appena pronto, servite il garretto intero e lo affetterete poi in tavola, alla presenza dei commensali.

Nell’acquistare il garretto, accertatevi che la parte della caviglia venga asportata completamente perché oltre ad essere priva di carne, nella attaccatura conviene dei tendini che possono dare cattivo sapore alla carne.

Leggi la ricetta del pandoro senza glutine

Segui su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine, Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con semplicità tanti dolci e salati senza latte e senza glutine.

Vedi anche qui, prova a preparare le olive all’ascolana senza glutine e senza latte. Sono un’ottima idea per un aperitivo

cuciniamolitutti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: