Arista delle feste

Arista delle feste

Arista delle feste

L’ Arista delle feste è un succulento piatto preparato con ala carne di maiale tagliato a carrè, molto saporito ma con pochi ingredienti

Vediamo subito insieme quali sono gli ingredienti necessari per preparare questa Arista delle feste

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg di carne di maiale , tagliata dal quadrello o carrè
  • 2 spicchi di aglio tagliati a filetti
  • 2 rametti di rosmarino
  • 3 chiodi di garofano
  • mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe macinato grosso

Spuntate le ossa del pezzo di quadrello, poi steccate la carne con i filetti di aglio, rametti di rosmarino e 2 cucchiai di  di chiodi di garofano.

Conditela con sale e pepe macinato grosso e  legatela con uno spago sottile. Quindi ponetela in una teglia ovale,  pennellandola con un poco di olio.

Leggi qui il menu’ della vigilia di Natale che propone Cuciniamoli, senza latte e senza glutine

Poi, passate il recipienti in forno caldo, avendo cura di rigirare spesso l’ arista finché non sarà dorata in modo uniforme.

Lasciatela raffreddare e prima di servire liberatela dello spago e affettatela.

Si consiglia di abbondare sempre un poco nella dose di carne da cucinare poiché solo un pezzo di carne di una certa misura vi consente un buon risultato.

L’arista può essere conservate per alcuni giorni in frigorifero, e potete servirla riscaldata  e tagliata a fette sottili, senza comprometterne il sapore.

Segui su Instagram @cuciniamoli per trovare tante ricette senza latte e senza glutine. Puoi trovare anche tanti video tutorial per preparare con facilità tutte le ricette senza latte e senza glutine.

Cuoriosità:

La carne di maiale viene classificata come carne bianca (insieme al pollo, al tacchino, al coniglio o al vitello), visto che dopo la macellazione assume un colore decisamente più chiaro rispetto a quello delle carni rosse.

Questo tipo di carne proviene dal maiale, il suino domestico da cui si ricavano anche i salumi. La carne di maiale viene utilizzata soprattutto per la preparazione del filetto, ma anche della cassouela milanese. Un altro grande classico è il cotechino, irrinunciabile piatto di Capodanno, nonché l’arista di maiale, ma anche il ripieno di carne di maiale da utilizzarsi per i tortellini. È molto importante ricordare che la carne di maiale necessita assolutamente di una cottura completa e che non deve mai essere lasciata al sangue. I motivi principali sono due: da una parte la totale cottura ne esalta le proprietà organolettiche e il sapore, dall’altra è noto che la carne di maiale è particolarmente soggetta a parassitosi e a contaminazioni batteriche anche durante la macellazione. L’unico modo per azzerare ogni rischio è proprio la cottura completa. Fonte

 

 

cuciniamolitutti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: