Alimentazione oggi diete ferree e cibi miracolosi

Alimentazione oggi diete ferree e cibi miracolosi

Alimentazione oggi diete ferree e cibi miracolosi e miti da sfatare
Oggi, più che in passato, è molto frequente sentir parlare di alimentazione, di cibi e di dieta.

Tutti noi mangiamo, molti di noi amano cucinare e le innumerevoli trasmissioni televisive che hanno posto il cibo come protagonista, contribuiscono ad ampliare le conoscenze su questo argomento. Questo è certamente un fatto positivo.

Vediamo però, come nel tempo, si siano mescolate false credenze su cibi “buoni” e cibi “cattivi”. Cerchiamo di comprendere come orientarci nel mondo degli alimenti. Mondo che offre tanti stimoli, a volte contrastanti. Come scegliere con consapevolezza e senza farsi assalire da troppi dubbi, soprattutto quando scegliamo il cibo per un’intera famiglia?

QUALI CIBI NON ANDREBBERO MAI MANGIATI E QUALI FANNO DIMAGRIRE?

Questa è una domanda che viene posta più spesso di quanto si possa immaginare, soprattutto da chi intende “mettersi a dieta”. La risposta è semplice e breve: non esistono cibi da bandire in assoluto.

E allo stesso tempo, non esistono alimenti che abbiano la capacità di far perdere peso. Piuttosto, è la combinazione equilibrata di tutto quello che ci piace mangiare che ci farà perdere peso o ci permetterà di mantenerlo costante.

HO IL METABOLISMO “BLOCCATO“

Il “metabolismo bloccato” è una frase molto comune con la quale si intende la difficoltà nel perdere peso. Clinicamente, è plausibile che ci siano delle condizioni che lo rallentano: problemi alla tiroide, deputata alla produzione degli ormoni T3 e T4 che sono direttamente responsabili dell’attivazione del metabolismo; una condizione di “insulino-resistenza”; un aumento della massa grassa, soprattutto a livello addominale, che crea un “circolo vizioso” per il quale dimagrire diventa più difficile; la menopausa, momento di disequilibrio ormonale nella vita di ogni donna. Leggi qui le nostre ricette.

Queste sono alcune delle condizioni che possono essere presenti e che vanno accertate con l’anamnesi (storia del peso del paziente, ereditarietà per alcune malattie) e la lettura degli esami di laboratorio. In queste condizioni, il supporto medico e il supporto dietetico possono dare comunque ottimi risultati.
In condizioni fisiologiche invece, un metabolismo un po’ “rallentato” può essere stimolato dall’attività fisica, ottimo alleato di una dieta equilibrata ricca di sali minerali e spezie, entrambi ottimi attivatori del metabolismo. Leggi qui

UNA DIETA E’ PIU’EFFICACE SE SI ESCLUDONO I CARBOIDRATI?

Questo è forse uno dei più resistenti tra i miti da sfatare, nell’ambito dell’alimentazione. C’è l’idea diffusa che il pane e la pasta facciano ingrassare, mentre le proteine facciano dimagrire e aumentare la massa muscolare. I carboidrati e le proteine, in realtà, contengono la stessa quantità di kcalorie per grammo.

E’ importante ricordare che in una dieta equilibrata i carboidrati non possono mancare e che anzi devono costituire il 55-60% delle kcalorie giornaliere.

Fatta questa premessa è importante ricordare che carboidrati e zuccheri sono sinonimi e che sono contenuti anche nel latte, nella frutta e nelle verdure. Rappresentano l’energia di pronto utilizzo e di riserva necessaria per tutte le attività fisiche e mentali. In particolare, il cervello utilizza 180 g di glucosio al giorno. Vedi qui

Le proteine, anch’esse fondamentali, devono essere presenti in una dieta equilibrata, in una quantità massima del 15%. Esse sono in grado di trasformarsi in massa magra e quindi in muscolo, ma con il supporto di un’attività fisica adeguata e costante. Quantità maggiori di proteine creano un sovraccarico del lavoro dei reni, da evitare a qualunque condizione ed a qualunque età.

Articolo tratto da qui 

Una cena sana? Non hai voglia di preparare? ordinala qui

cuciniamolitutti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: